Formazione, Onb sempre più al fianco degli iscritti. E la Fad…raddoppia

0
297
Migliora la proposta formativa destinata ai Biologi italiani.

Migliora la proposta formativa destinata ai Biologi italiani. E la Fad si fa in…due. E’ quanto deciso nel corso della seduta del Comitato Scientifico Provider ECM dell’Ordine nazionale dei Biologi, presieduto dal dott. Franco Scicchitano (consigliere dell’ONB), che lo scorso martedì, 26 novembre, si è riunito con la dott.ssa Claudia Dello Iacovo, consigliera delegata ONB alla formazione professionale, nella sede campano-molisana dell’Ordine. Un’occasione, questa, anche per fare il punto sui corsi di formazione accreditati ECM organizzati dall’ONB nel corso del 2019 e per gettare le basi del nuovo piano formativo per il 2020. Erano presenti, in rappresentanza del Comitato Scientifico: il prof. Giovanni Antonini, il prof. Giorgio Liguori, il dott. Pierpaolo Viviani, il prof. Antonio Procopio, la prof. Paola Salvatore e il prof. Carlo Belfiore.

Dicevamo della “formazione a distanza” che, a partire dal prossimo mese di gennaio, implementerà la propria offerta – gratuita – grazie soprattutto al rilancio del progetto “formare-informando”, fortemente voluto dalla consigliera Dello Iacovo e “appoggiato” dal consigliere Scicchitano, i quali hanno scelto di puntare sul valore aggiunto che il web è in grado di produrre anche in ambito didattico (e nella formazione continua). Un progetto, “formare informando”, che ha riscosso grande successo nella platea dei Biologi.

Due le opzioni che saranno messe a disposizione degli iscritti anche per il 2020: la prima, già attiva dal novembre del 2018, è quella che consente di conseguire 2 crediti formativi in “autoformazione” attraverso il mensile “Il Giornale dei Biologi”, la rivista online dell’ONB, disponibile sul sito istituzionale. Un magazine al passo con i tempi e quindi sensibile all’attualità scientifica. Ebbene, chi lo vorrà potrà continuare ad acquisire i crediti scaricando, ogni mese, il “webzine” dell’Ordine all’interno della propria area riservata, così da aumentare (e migliorare) il proprio bagaglio culturale attingendo tra le materie che riscontrano un maggiore interesse a livello personale. Altri tre crediti, lo ricordiamo, sono sempre disponibili, questa volta in modalità FAD, sulla rivista on-line, leggendo un determinato articolo.
La seconda “scelta”, che rappresenta, poi, l’autentica novità del nuovo anno, sarà fruibile direttamente e mensilmente, sulla piattaforma FAD dell’ONB e metterà a disposizione dell’utenza 5 crediti formativi con corsi mirati in macroaree e ambiti di competenza come Ambiente, Nutrizione e Biosanità.
“Con l’ingresso dei Biologi nelle professioni sanitarie, curare la propria formazione e competenza professionale, nell’interesse della salute individuale e collettiva, non è diventato solo un obbligo, un requisito indispensabile per svolgere la propria attività (in qualità di dipendente o di libero professionista), ma anche una vera e propria necessità” spiega la consigliera Dello Iacovo. Da qui, aggiunge il consigliere Scicchitano “le proposte dell’Ordine, anche nel campo della formazione a distanza, per venire incontro ed agevolare, sempre più, le necessità degli iscritti”.