Vermentino, l’essenza della Gallura

0
209

Risalgono ad oltre un millennio a.C. i primi recipienti con tracce di vino rinvenuti in Gallura, a dimostrazione di come l’attività vinicola in questa zona dell’isola fosse diffusa sin da epoca remota. In base alle più antiche testimonianze documentali riguardanti la coltivazione del vitigno Vermentino, fu nel periodo a cavallo tra il XV e il XVIII secolo, epoca della dominazione spagnola, che queste uve fecero la propria comparsa sul territorio gallurese, probabilmente importate proprio dai dominatori iberici. Nonostante le interpretazioni delle sue origini siano, a tutt’oggi, alquanto nebulose, in molti ritengono il vino che se ne ottiene uno dei prodotti più emblematici della Gallura, una delle zone più ricche di fascino e di storia dell’intera regione.

L’articolo completo su www.turismo.it