Capo Testa, ecco l’Area marina protetta: 5.000 ettari per un turismo sostenibile

0
140

L’area marina protetta di Capo Testa-Punta Falcone, istituita nel 2018, ha ufficialmente un regolamento per la gestione e conservazione del suo territorio, oltre cinquemila ettari che racchiudono paesaggi marini, costieri, geologici, ambientali e antropici unici, a tutela di un’area della Gallura di grande pregio storico, archeologico e ambientale. Il disciplinare, approvato dal Consiglio comunale di Santa Teresa di Gallura, regolamenta le attività consentite nell’area e permetterà i monitoraggi necessari per la predisposizione del regolamento di organizzazione ed esecuzione che sarà varato con un decreto ministeriale. 

L’articolo completo su www.sardiniapost.it