Cosa ci dicono le varianti Covid sulle mutazioni future del virus

0
174

A quasi un anno dallo scoppio della pandemia di Covid-19, a fare paura sono le varianti del coronavirus Sars-Cov-2, versioni mutate che stanno emergendo in più Paesi, alimentando inevitabili dubbi sulla protezione conferita dai vaccini appena approvati. Ad oggi ci sono alcune prove che indicano che le mutazioni possono influire sulla diffusione del virus, rendendolo più facilmente trasmissibile rispetto al virus originario, come nel caso della variante inglese, denominata B.1.1.7 (e nota anche come 20B / 501Y.V1) e quella sudafricana B.1.351 (20C / 501Y.V2). Altri test suggeriscono che gli attuali i vaccini siano efficaci contro alcune varianti, sebbene gli scienziati hanno abbiano già iniziato ad esplorare come il virus muterà in futuro e quali saranno gli effetti di queste mutazioni.

L’articolo completo su scienze.fanpage.it