Obesità e sovrappeso possono esacerbare effetti dell’Alzheimer secondo studio

0
298

L’obesità e il sovrappeso possono rendere più gravi gli effetti della malattia di Alzheimer secondo uno studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease Reports. Secondo i ricercatori l’obesità può infatti rendere più vulnerabile il tessuto neurale. “È importante sottolineare che questo studio non mostra che l’obesità causa l’Alzheimer, ma ciò che mostra è che il sovrappeso è un onere aggiuntivo per la salute del cervello e può esacerbare il patologia”, spiega Annalena Venneri, autrice principale della ricerca nonché ricercatrice del Neuroscience Institute dell’Università di Sheffield e del NIHR Sheffield Biomedical Research Center.

L’articolo completo su notiziescientifiche.it