Dall’analisi dei vini il ‘naso’ chimico che fiuta il Dna

0
223

E’ stato preso in prestito dall’analisi dei vini d’annata, il ‘naso’ chimico che fiuta il Dna per riconoscere i suoi piccoli cambiamenti strutturali, difficili da scovare ma importanti perché spesso legati a malattie come i tumori. Il risultato, utile per accelerare la ricerca sul cancro e lo sviluppo di nuovi farmaci, è pubblicato sulla rivista Nature Chemistry dai ricercatori dell’Università della California a Riverside.

L’articolo completo su www.ansa.it