Blue tongue, la Regione Sardegna distribuisce gratuitamente 40 mila vaccini agli allevatori

0
210
Allevamento di bovini (foto depositphotos)
La Regione Sardegna distribuirà gratuitamente agli allevatori 40mila dosi di vaccino contro la blue tongue per la profilassi dei capi bovini. Lo comunica l’ente isolano con una nota, pubblicata sul proprio sito istituzionale. Si tratta di “un forte sostegno per le aziende sarde del settore, che hanno subito danni economici dal blocco sanitario in atto” commenta il presidente della giunta regionale Christian Solinas, secondo il quale il provvedimento “sarà attuato immediatamente con la ripartizione dei vaccini alle diverse Assl”. In tal modo, come ci ha tenuto a spiegare l’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, si agevoleranno “le aziende che vogliono movimentare i capi di bestiame verso il continente”.
COS’E’ LA BLUE TONGUE
“La blue tongue – riporta la nota della Regione Sardegna – è una malattia considerata endemica a livello europeo ed è oggi disciplinata sul piano economico dal regolamento comunitario che stabilisce i criteri per la movimentazione, ma non pone limiti specifici alle zone con focolai attivi, come la Sardegna. Attualmente l’Italia non ha ancora recepito la normativa europea di riferimento, con un evidente paradosso sulle movimentazioni dei bovini: da un lato le indicazioni del ministero consentono alle altre regioni di rifiutare l’ingresso di capi non vaccinati provenienti dalla Sardegna, dall’altro non è possibile impedire l’importazione sul territorio nazionale di bestiame proveniente dagli altri Paesi e sottoposto alla sola PCR”.