Olio vergine d’oliva, 15 minuti per distruggere i batteri nelle insalate in busta. Lo studio dell’università di Sassari

0
204
© luigi giordano/shutterstock.com – Riproduzione riservata

L’olio vergine d’oliva elimina quasi totalmente la salmonella nelle insalate in busta. In particolare, le varietà di olive Bosana e Sivigliana, coltivate in Sardegna, hanno mostrato l’efficacia maggiore contro i batteri della Listeria della Salmonella bongori, artificialmente contaminati in buste d’insalata pronta (quarta gamma), confezionata con foglie tenere di lattuga. Questo è quanto emerge da una ricerca compiuta dall’università di Sassari, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista internazionale “Food Control“. Prendendo in esame l’attività antibatterica di oli ottenuti da 13 diverse varietà di olive italiane, tutte provenienti dalla Sardegna, in particolare dall’area di Oristano, gli studiosi hanno compreso che l’efficacia antibatterica dipende sia dalle specie di batteri bersaglio sia dalla concentrazione. Allo stesso tempo è chiaro che l’olio d’oliva può rappresentare una forte difesa contro le tossinfezioni alimentari. Basta attendere 15 minuti dalla sua aggiunta per vederlo ridurre di oltre il 90% la concentrazione iniziale dei batteri delle insalate. (AgOnb).