Direttive di attuazione fermo pesca riccio di mare: remunerazione per attività monitoraggio e pulizia fondali

0
140
Ricci di mare (foto: depositphotos)

L’Assessore regionale dell’Agricoltura, in merito alle direttive di attuazione del fermo della pesca del riccio di mare, ha stabilito, nello specifico, la remunerazione giornaliera per la prestazione di servizio fornita dai titolari di autorizzazione di pesca subacquea professionale, consistente in attività di monitoraggio della risorsa riccio di mare e/o di pulizia dei fondali, in particolare per coloro che operano dalla riva e per coloro che operano mediante imbarcazione d’appoggio e relativa persona preposta all’ausilio e al soccorso.
I servizi di monitoraggio e recupero ambientale saranno effettuati dagli operatori contrattualizzati nelle giornate pianificate dall’agenzia Agris Sardegna, previa erogazione della necessaria formazione da parte dei referenti dell’agenzia Agris o degli enti di ricerca attuatori dei relativi progetti di ricerca.
L’Agenzia Agris provvede:
– alla tempestiva emanazione della manifestazione d’interesse per la raccolta delle adesioni da parte degli operatori della pesca subacquea professionale ammissibili all’intervento;
– alla redazione del Piano operativo degli interventi di recupero e monitoraggio
ambientale.

Consulta il decreto